Le Ricette
RSS I miei ultimi articoli pubblicati su blogdicucina.it
RSS Le mie ultime ricette pubblicate su blogdicucina.it
 

Dhal del sud con verdure low cost post feste natalizie

Dhal del sud con verdure low cost post feste natalizie

Dhal con verdure è un piatto Indiano adatto al dopo le feste, ti soddisfa, non ha tante calorie, è low cost!

E’ difficile dopo le feste di Natale e dopo nel mio caso una settimana a Chamonix, Monte Bianco, paradiso del freeride, riprendere un’alimentazione più leggera a base di frutta e verdura. Oltretutto ho abbondato nella spesa di prodotti della Savoia prima di partire quindi ho il frigo pieno di formaggio di capra, formaggio per la fonduta, pane con semi vari, pane dolce, macaron, birre etc etc. Chamonix è una perla, piena di pasticcerie che fanno solo Macaron e di Panifici tipo bistrot e negozi di prodotti per la casa di vario tipo, mi sono anche fatta regalare i meravigliosi coltelli Laguiole, quelli con l’ape per intenderci. Tutti i sabato mattina fanno il mercato nella piazza con tutti i prodotti locali e tanto bell’ artigianato, era tempo che non vedevo un mercato così!

Riso e dhal (lenticchie sgusciate) sono il cibo quotidianamente consumato in India in tutte le famiglie. L’ abbinamento dei carboidrati del riso con le proteine vegetali delle lenticchie garantisce un’ alimentazione equilibrata a bassissimo costo, anche se non è sufficiente a debellare il problema della fame in un paese così sovraffollato. Il dhal rosso è costituito da lenticchie di Rodi cui è stato tolto il rivestimento. E’ molto buono accompagnato da salse chiamate Chatney di frutta, il mio preferito è quello di mango.

DAHLDELSUD 

 

Dhal (lenticchie indiane) con verdure
Autore: 
Tipo ricetta: Piatto unico
Cucina: Indian
Tempo di preparazione: 
Tempo totale: 
Dosi per: 4
 
pentola con coperchio, karabi o casseruola, cucchiaio di metallo, grattugia, mortaio o tritatutto elettrico di piccole dimensioni (tipo tritaerbe), ciotola grande, colino fine, padellino antiaderente con coperchio, 2 mestoli di legno, 3 ciotoline, coltellino e grattugia a fori larghi.
Ingredienti
  • 180 g di lenticchie rosse
  • 3 cucchiai di olio di mais o di girasole
  • 1 cucchiaio di semi di coriandolo
  • 1 cucchiaino e ½ di semi di cumino
  • 1 cucchiaino di semi di fieno greco
  • 2 chiodi di garofano
  • 12 grani di pepe nero
  • 2 cm di cannella in stecca
  • ½ cucchiaino di peperoncino in polvere
  • ½ noce di cocco (quando la si acquista è bene controllare se è pesante, piena di acqua e che il guscio non abbia alcuna crepa) in alternativa usate il cocco disidratato in busta
  • 1-2 cucchiai di pasta di tamarindo (in alternativa è possibile utilizzare 2 cucchiai di succo di limone)
  • ½ cucchiaino di semi di senape nera
  • 6 ravanelli
  • 1 cipolla
  • 1 pomodoro medio
  • ½ cucchiaino di curcuma
  • una presa di zucchero
  • 1 peperoncino verde piccante
  • 2 cm di zenzero fresco
  • un mazzetto di coriandolo o prezzemolo fresco
  • sale
Preparazione
  1. lavare più volte in acqua fredda le lenticchie, scolarle e trasferirle in una pentola con 9 dl di acqua portare a ebollizione, coprire a metà e cuocere per 30 minuti circa scaldare 1 cucchiaio di olio in un karabi o in una casseruola e tostare i semi di coriandolo, di cumino, di fieno greco, i chiodi di garofano, il pepe e la cannella appena le spezie scuriscono leggermente aggiungere il peperoncino in polvere, mescolare rapidamente e togliere dal fuoco ridurre in pasta le spezie tostate in un mortaio o in un tritatutto elettrico aggiungetevi 3 cucchiai di cocco grattugiato e tostato a secco in un pentolino e ½ dl di acqua ridurre il tutto a una pasta omogenea e tenere da parte mettere la pasta di tamarindo in una ciotola, coprirla con acqua bollente e lasciar riposare 30 minuti filtrare con un colino fine per eliminare semi e bucce (la pasta filtrata si può conservare in frigorifero per 2-3 giorni) scaldare l' olio rimasto in un padellino antiaderente e aggiungere i semi di senape dopo pochi secondi abbassare la fiamma, unire i ravanelli e la cipolla tritati, cuocere coperto per qualche minuto, quindi incorporarvi la pasta di spezie mescolare brevemente, versare le verdure sulle lenticchie, aggiungere il pomodoro spellato e tagliato a cubetti, la curcuma, la pasta di tamarindo, il sale e lo zucchero se necessario allungare il dhal con qualche cucchiaio di acqua coprire e cuocere per 10 minuti circa aggiungere il peperoncino verde affettato, 1 cucchiaino di zenzero grattugiato e 2 cucchiai di coriandolo o prezzemolo tritato, aspettare 2 minuti e servire.
Note
Un dhal è sempre presente in un menù indiano che si rispetti, ma non viene mai consumato da solo: si accompagna per lo più con riso bianco servito a parte o con un pane semplice tipo chapati o naan. A differenza di altre preparazioni, acquista gusto se preparato con qualche ora di anticipo e poi riscaldato.

 

Marica
Marica Bochicchio
info@cookingwithmarica.net

Food Blogger from Cagliari to Bologna ...

No Comments

Post A Comment

Rate this recipe:  

CONSIGLIA Ciambella con sorpresa

Pin It on Pinterest

Share This