La mitica Pastiera di Pasqua!

La mitica Pastiera di Pasqua!

I preparativi della pastiera, tipico dolce partenopeo, si fanno dalla settimana prima, dopo numerose telefonate con la mamma napoletana, finalmente avevamo tutti i numerosi ingredienti: il grano, l’acqua d’arancio fatta in casa, agrumi non trattati, canditi, anice e  vaniglia tutto procurato in Sardegna. Io mi sono limitata a trovare le dozzine di uova biologiche come la ricotta freschissima e il sabato di Pasqua l’abbiamo passata in cucina immerse nei profumi e aromi… sfornando ben 9 pastiere!!! adesso le abbiamo confezionate ed assegnate a parenti ed amici… ecco la ricetta segreta della Mamma, che con la sua crema pasticcera nel ripieno la rende molto più soffice!!!

Utensili indispensabili per cookingwithmarica:
  • Planetaria (io ho la Kinchen aid), teglie con i bordi lisci e alti antiaderenti o con cerniera, mattarello, tagliere, spatule di silicone e tagliapasta dentellato
Ingredienti per 9 pastiere di diametro 24 cm circa un kg l’ una:
Per la crema di grano:
  • 2 kg di grano precotto
  • 400 g latte intero
  • 150 g di burro
  • scorza di arancio e limone non trattato
  • 1 bustina di vaniglia (un cucchiaino liquida)
Per la crema pasticcera (il segreto della mamma):
  • 6 uova
  • 500 g di zucchero
  • 1 litro di latte intero
  • 50 g di maizena
  • 50 g farina 00 setacciata
  • scorza di limone
Per il ripieno:
  • 2 kg di ricotta di pecora o vaccina setacciata
  • 15 uova intere e 5 tuorli
  • una bustina di vaniglia
  • 270 g di acqua di fiori di arancio
  • 1 pizzico di cannella
  • 200 g canditi (arancio e cedro)
  • 1 tazzina di anice (alternativa strega)
  • 650 gr di zucchero (meglio zaffiro) + crema di grano + crema pasticcera
Per la pasta frolla:
  • 2 kg di farina 00 (io ho usato la biologica coop)
  • 300 g di zucchero
  • 10 uova intere e 2 tuorli
  • 1 tazzina di limoncello (strega, anice)
  • 800 g burro (margarina)
  • 1 limone grattugiato
  • zucchero a velo per spolverizzare prima di servire

Procedimento:
Per la pasta frolla:
  • preparate la frolla con la planetaria, versate la farina setacciata, il burro freddo tagliato a pezzettini, inserite la pala a K o foglia e procedete fino ottenere lo sfarinato
  • in una ciotola lavorate a crema le uova, lo zucchero, il sale, la scorza di limone, la tazzina di limoncello
  • versate la crema nell’ impastatrice e lavorate velocemente fino ad ottenere una massa compatta
  • coprite con la pellicola e lasciate riposare la frolla in frigo durante la preparazione del ripieno (minimo un’ ora)
  • si può preparare anche il giorno prima
  • stendete la pasta frolla formando dei dischi più ampi del diametro della teglia per riuscire a foderare i bordi e posizionatela nella teglia imburrata
  • lasciate da parte della pasta frolla per fare delle losanghe e decorare la supefice della pastiera.
Per la crema pasticcera:
  • bollire il latte
  • sbattere le uova con lo zucchero finchè diventano spumose e unirle al latte tiepido
  • mescolando unire la maizena, la farina e la scorza di limone
  • cuocere finchè si avrà un composto omogeneo
  • lasciare raffreddare prima di unirla al ripieno.
Per la crema di grano:
  • cuocere il grano con il latte, il burro, la vaniglina e la scorza di limone e arancio
  • fate bollire dolcemente mescolando finchè non ottenete una crema densa
  • lasciate intiepidire.
Per il ripieno:
  • unite alla crema di grano fredda la crema pasticcera e tutti gli altri ingredienti indicati nel ripieno in una ciotola capiente
  • versare il riepieno nella teglia e pareggiate i bordi della frolla
  • con la pasta frolla messa da parte fate delle striscie con un tagliapasta dentellato di varie misure per creare dei quadrati, delle losanghe o come ho fatto io la mia iniziale M
  • spennellate con un uovo sbattuto le striscie della superfice ed infornate a forno caldo 180 °C per un’ ora, finchè sarà dorata e cotta dentro (provate con lo stecchino)
  • lasciate la pastiera nella sua teglia e servitela fredda spolverizzate con lo zucchero a velo

Avvolta in un foglio trasparente decorato e un nastro verde – giallo è pronta per essere regalata… Buona Pasqua!

Vino consigliato da Marco:
  • Gocce d’ Ambra di Casa D’ Ambra “Vigna Calitto”
  • Per i tradizionali il Limoncello

Con questa ricetta partecipo al simpatico contest “Cosa sforno oggi?” del blog Le ricette dell’Amore Vero.

 

 

 


 

Marica Bochicchio
info@cookingwithmarica.net

Cooking With Marica - Cibo per la salute dei nostri occhi...



Pin It on Pinterest

Share This