Le Ricette
 

Tartare di manzo

Tartare di manzo

La prima cosa che faccio al rientro della montagna è prepare una Tartare con la carne comprata nel Tirolo. Di questo tipico piatto del nord Europa la legenda racconta che i primi consumatori furono i Tartari, mettevano la carne sotto la sella e la mangiavano cruda e ben schiacciata. Io mi fido a mangiarla solamente a casa e talvolta in posti dove sono certa della freschezza della carne, è possibile per il fatto che è cruda ammalarsi. Sono importanti solo due cose: avere il filetto di manzo e avere un buon coltello per tagliarla. Gli altri ingredienti variano a seconda dei gusti: chilly, senape, tabasco, whocester e varie spezie. Per me è buonissima accompagnata da pane nero tostato e burro, ma per chi vuole esagerare è perfetta con le patate fritte! In genere la servo nel piatto a forma di quenelle, se faccio due gusti li mischio e se siete a dieta con una misticanza di insalata è il piatto ideale.

Ingredienti per 4 persone:
  • 600 g di polpa di manzo, controfiletto o scamone
  • 2 cucchiai d’ olio extravergine di oliva
  • il succo di 1 limone
  • 2 grosse acciughe salate tritate finemente (usate possibilmente il tipo sotto sale, pulitele e lavatele prima di tritarle)
  • 2 cucchiai di capperi tritati finemente
  • 3/4 scalogni tritati finissimi
  • 1 costa di sedano pelato e tagliato sottilissimo
  • salsa Wolchestershire
  • sale (Cervia, Himalaya, Brettone)
  • pepe
Procedimento:
  • mondare la carne da nervetti e parti grassi e tritarla, possibilmente con un grosso coltello
  • mettete la carne in una terrina e unite l’ olio, il succo di limone e due, tre schizzi di salsa Wolchestershire, una generosa macinata di pepe e il sale necessario
  • mescolate con molta cura e aggiungete il resto degli ingredienti
  • dividete il composto in quattro parti e di ognuna fate due quenelle con il cucchiaio che poggerete nel centro del piatto
  • potete anche aggiungere nel piatto delle piccole parti di capperi, acciughe e salsa che ogni commensale aggiungerà a piacere nella Tartare
  • a parte il contorno di insalata o patate fritte, potete fare degli scalogni al forno dentro la carta stagnola con zucchero a velo, sale, pepe e odori freschi
  • forno a 160-170 ° C e quando sono cotti (dipende dalla grandezza dello scalogno 30 minuti) serviteli nel piatto con la Tartare.
Vino:

Vino Rosso: Lagrein dell’Alto Adige

marco
marcodeluigi@tin.it
1 Comment
  • Isa
    Posted at 13:11h, 31 agosto

    Marica la montagna ti ha sicuramente ispirata a ricette sempre piu’ appetitose ,sei scatenata e in gran forma creativa ! io come tua seguace posso solo provare questo piatto ,con tutte le salse e spezie possibili pero’ non sotto la sella come i Tartari ! spero di vederti presto

Post A Comment

Pin It on Pinterest

Share This