Le Ricette
 

Torta di ricotta, limone e zafferano alla Sarda

Torta di ricotta, limone e zafferano alla Sarda

La torta di ricotta e limone alla Sarda è la più semplice e dietetica torta che ci sia, senza burro e senza olio.

La torta di ricotta può essere usata come base, si possono aggiungere altri ingredienti a piacere come frutta fresca, secca, candita. Un ingrediente fondamentale come giustamente mi suggerisce la mia amica del cuore Claudia che vive a “casteddu”(Cagliari) è lo zafferano che inserisce un lieve profumo mediterraneo a questa torta.

Questa torta è adatta per riscaldarsi durante questi giorni di fine agosto di tempo incerto, parzialmente nuvoloso con la felpa e/o il kWay sempre a portata di mano…. le vacanze stanno finendo la prossima settimana siamo di nuovo in città!!!

I love torta di ricotta alla Sarda!!!

tortadiricotta

Torta di ricotta e limone alla sarda
Autore: 
Tipo ricetta: Dessert
Cucina: Italian/Sardinian
Tempo di preparazione: 
Tempo di cottura: 
Tempo totale: 
Dosi per: 8
 
Utensili: tortiera da 24 e cm e cucchiaio di legno, ma se preferisci anche teglia da plum cake o con cerniera
Ingredienti
  • gr.300 di ricotta meglio se di pecora
  • gr. 300 di farina 0
  • gr. 300 di zucchero (anche meno)
  • 3 uova meglio se bio
  • un limone, la sola scorza grattugiata (anche arancio) bio
  • una dose di lievito in polvere
  • una bustina di zafferano
  • burro per ungere la tortiera
  • zucchero a velo
Preparazione
  1. • In una ciotola di vetro mescolare lo zucchero con la ricotta
  2. • Aggiungere i tuorli e continuando a lavorare con un cucchiaio di legno unire la farina, lo zafferano, la scorza del limone ed il lievito
  3. • A parte montare gli albumi con un pizzico di sale e uninrli gentilmente poco per volta all’amalgama
  4. • Inmburrare la tortiera e versare il composto
  5. • Mettere al forno già caldo 170-180 per 40 minuti a seconda del forno
  6. • Appena la torta è dorata, sfornare e lasciare raffreddare
  7. • Rovesciarla nel piatto di portata e imbiancarla con lo zucchero a velo
  8. • Varianti: si possono aggiungere anche la vaniglina, gherigli di noci, mandorle e scorza di arancia candita
Note
• Se vuoi aggiungere alla superfice prima di infornarla dello zucchero semolato ti farà una crosticina
Nutrition Information
Serving size: 8

La sua bontà dipende da tipo di ricotta che usate, in Sardegna viene usata principalmente quella di pecora.

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Marica
Marica Bochicchio
info@cookingwithmarica.net

Cooking With Marica - Cibo per la salute dei nostri occhi...

4 Comments
  • carmen
    Posted at 14:15h, 11 maggio

    L’ho fatta:
    FENOMENALE <3

  • carmen
    Posted at 09:15h, 11 maggio

    sto per provare questa ricetta, che e’ l’unica che mi faccia pensare a “casa”, ma non ho ben capito cosa intendi per “dose di lievito”
    Grazie, ottime ricette..

  • Marica
    Marica
    Posted at 10:50h, 22 settembre

    @Fede: Ho preso questa ricetta da un libro e ho pensato la stessa cosa che tu dici, il tempo di cottura era troppo lungo. La cottura dipende anche dal tipo di ricotta che si usa, da quanto è asciutta. Fai la prova stecchino dopo i 30 min. e cuoci a forno statico vedrai che andrà benissimo. Fammi sapere, buona torta!!! Ciao, Marica

  • Fede
    Posted at 20:33h, 21 settembre

    Ho trovato questa identica ricetta su un libro di cucina sarda, però la cottura é molto di meno. Adesso provo perché con la cottura ‘lunga’ mi é sembrato troppo asciutto. Lo farò ad una cena sarda di beneficenza, speriamo bene

Post A Comment

Rate this recipe:  

Pin It on Pinterest

Share This