Torta ricciolina o torta di tagliatelle di Pellegrino Artusi

Torta ricciolina o torta di tagliatelle di Pellegrino Artusi

La torta ricciolina chiamata anche torta di tagliatelle, è un classico della cucina antica bolognese, ma oggigiorno molto raro trovarla in pasticceria e dai fornai. E’ particolare, quei sottili filini di pasta sfoglia che cotti diventano dolci e croccanti si alternano alla morbidezza del marzapane di mandorle insieme alla base di frolla…

La ricetta della torta ricciolina/torta di tagliatelle è del famoso libro di Pellegrino Artusi : La scienza in cucina e l’arte di mangiar bene

che potete scaricare online cliccando nel titolo del libro.

Ho fatto questa torta quando lavoravo per l’Associazione Home Food di Bologna conosciuta come le Cesarine.

Non si vive di solo pane, è vero; ci vuole anche il companatico, e l’arte di renderlo più economico, più sapido, più sano, lo dico e lo sostengo, è vera arte. Riabilitiamo il senso del gusto e non vergogniamoci di soddisfarlo onestamente, ma il meglio che si può, come ella (Artusi) ce ne dà i precetti.
(Olindo Guerrini, 1896)

W la tradizione della Cucina Italiana e delle sue regioni !

 

tortaricciolinablog

Torta ricciolina
Autore: 
Tipo ricetta: Dolci
Cucina: Italian
Tempo di preparazione: 
Tempo di cottura: 
Tempo totale: 
Dosi per: 8
 
Utensili indispensabili: tortiera di diametro 20 cm circa, mixer
Ingredienti
  • Per la pasta frolla:
  • 170 g farina
  • 70 g zucchero
  • 60 g burro
  • 25 g lardo
  • 1 uovo
  • Per il marzapane:
  • 120 g mandorle dolci con 3 amare, sbucciate
  • 100 g zucchero
  • 15 g burro
  • 15 g arancio candito
  • 1 rosso d' uovo
Preparazione
  1. ungere con il burro una teglia di rame del diametro di 20 o 21 cm
  2. distendere una parte di pasta frolla, alla grossezza di uno scudo, nel fondo della teglia
  3. versare il marzapane precedentemente preparato
  4. pestate nel mortaio le mandorle con lo zucchero
  5. aggiungete l' arancio a pezzettini, il burro, il rosso d' uovo e con una cucchiaiata d' acqua fate tutto un impasto
  6. con il resto della pasta frolla formate un cerchio e con un dito intinto nell' acqua attaccatelo giro giro agli orli della teglia
  7. distendete il marzapane tutto eguale e copritelo con un suolo alto mezzo dito di taglierini sottilissimi perchè questi devono essere come una fioritura, non la base del dolce
  8. ungeteli con 20 g di burro liquefatto, sevendovi di un pennello
  9. cuocete la torta in forno a moderato calore
  10. dopo spargetele sopra 10 g di cedro candito a piccoli pezzettini
  11. spolverizzatela con zucchero a velo vanigliato
  12. servitela 1 giorno o 2 dopo cotta, perchè il tempo la rammorbidisce e la rende più gentile
  13. dei taglierini fatene per un uovo, ma poco più della metà basteranno.
Note
Potete scaricare il libro di Artusi dal questo sito: http://www.pellegrinoartusi.it/il-libro/
Se avete fretta potete comprare i tagliolini all'uovo e cuocerli alcuni minuti, farli raffreddare, prima di metterli sopra la torta. Vino consigliato da Marco: Malvasia della cantina Terre Rosse di Enrico Vallania.
Nutrition Information
Serving size: 8

 

Marica Bochicchio
info@cookingwithmarica.net

Cooking With Marica - Cibo per la salute dei nostri occhi...

1 Comment

Post A Comment

Rate this recipe:  

Pin It on Pinterest

Share This