Le Ricette
 

Tortilla patatas edamame in stile asiatico

Tortilla patatas edamame in stile asiatico

La Tortilla de patatas è un piatto della cucina tradizionale spagnola conosciuto dappertutto per la sua bontà per i i suoi ingredienti di facile reperibilità.

Questo mese il gruppo MTChallenge propone come ricetta N.72 “La Tortilla de patatas” spiegandone per bene il modo di farla che nella sua apparente semplicità può anche non venire bene. Infatti nella prima che ho preparato ho usato una padella più grande di quella che occorreva e ho fatto una tortilla bassa, nel secondo tentativo è venuta direi quasi perfetta (meno male che avevo fatto provvista di uova dal contadino!!!).

Per non sbagliare, consiglio di controllare le dosi degli ingredienti con il diametro della padella come nella foto iconografica che ho inserito, e andare nel blog di Mai Esteve “Il colore della curcuma” e leggere molto attentamente i passaggi che suggerisce, poi la tortilla è prontà: Olè.

Le uova devono essere rigorosamente biologiche  (io ho il mio fornitore, cercate il vostro) altrimenti quando le comprate cercate quelle Bio 0 (numero zero 0) in modo che siano provenienti da allevamenti dove le galline sono selezionate, poco esposte alle malattie e vivono all’aperto. I numeri delle uova vanno poi da 1 a 3 dove cambiano molti valori e non voglio descrivere su cosa ho letto riguardo le uova n. 2-3. Le altre info che si leggono nell’uovo sono poi la provenienza, quindi la Nazionalità, il Comune e la Provincia, informazioni che conosciamo ma che voglio sempre ricordare.

Ho voluto usare come ingrediente aggiuntivo alla ricetta classica un ingrediente Asiatico, della cucina di Giappone e Cina che adesso viene anche coltivato in Italia vicino la zona del delta del Pò. Uso spesso l’ edamame  come aperitivo, sono per me come le ciliegie uno tira l’altro. E’ possibile acquistarli con il suo baccello (cotti al vapore e conditi con sale di Cervia sono strepitosi per aperitivo) o già sgusciati congelati.

Eye Nutrition:

 le uova, sopratutto i tuorli,  contengono la Luteina, Omega 3 acidi grassi e Zinco che servono per la prevenzione di alcune malattie oculari come la Degenerazione Maculare. E’ consigliato di mangiare 4 uova a settimane suddivise in due volte.

l’ edamame, fagioli/fagiolini di soia, contengono tanti minerali, calcio, ferro, fosforo e sodio, e Vitamina B e C. E’ consigliato di mangiarli almeno due volte a settimana, possono essere sostituiti dai legumi.  Crediti: Studio Deluigi.


Tortilla patatas edamame
Autore: 
Tipo ricetta: Main
Cucina: Spanish
Tempo di preparazione: 
Tempo di cottura: 
Tempo totale: 
Dosi per: 6
 
Utensili indispensabili: pentola per frittata di cm 20 di diametro
Ingredienti
  • Ricetta tradizionale:
  • 600 gr di patate già sbucciate
  • 5 uova bio
  • 1 cipolla dorata, io cipolla bianca piatta
  • olio evo
  • sale fino sardo
  • mia variante:
  • 100 gr di edamame surgelati/alt. piselli
  • timo fresco
Preparazione
  1. Lavate le patate e sbucciatele a pezzi irregolari e friggetele con del olio in una padella molto capiente, e dopo 5 minuti aggiungete la cipolla tagliata a fettine molto sottili.
  2. Salate mentre friggono e girate ogni tanto per non bruciarle, sarebbe meglio farle saltare in modo da non spappolarle troppo, ma solo se siete capaci di farlo e avete un polso allenato.
  3. In un recipiente, sempre molto capiente, sbattete le uova e salatele.
  4. Quando le patate e la cipolla sono cotte e dorate,
  5. versate il tutto dentro il recipiente con le uova sbattute, tenendo cura di non versarci l'olio ma lasciarlo nella padella e poi uniteci anche gli edamame cotti e il timo.
  6. Amalgamate ma controllate di sale.
  7. A questo punto versate il composto nella padella, a fuoco basso. Con il mestolo di legno, mi raccomando, controllate non si attacchi e poi quando siete pronti giratela, su un piatto piano, più grande della padella, inumiditelo con dell'acqua calda dalla parte che appoggia la tortilla, in questo modo scivolerà meglio nella padella
  8. Cottura degli edamame:
  9. Bollite gli edamame per cinque minuti e poi scolateli e metteteli in acqua fredda per avere un bel colore verde brillante, raffreddati e scolateli.
Note
Consigli:
un'insalata verde ed una di pomodori sono perfette per accompagnare questa tortilla.
Vino consigliato da Marco:
Prosecco di Valdobbiadene.

Partecipo con questa ricetta alla sfida N.72 dell’Mtchallenge.

Marica
Marica Bochicchio
info@cookingwithmarica.net

Cooking With Marica - Cibo per la salute dei nostri occhi...

6 Comments
  • Marica
    Marica
    Posted at 09:44h, 03 maggio

    @Acquaviva: è vero una spezia asiatica era ideale come il coriandolo fresco ma ci si arriva, come nella mia persona sempre dopo … grazie per il consiglio.

  • Marica Bochicchio
    Marica Bochicchio
    Posted at 09:36h, 03 maggio

    @Alessandra Gennaro: Buongiorno Alessandra, infatti la prima versione che avevo fatto era con i piselli freschi e erbe fresche ma avendo sbagliato la misura della pentola mi è venuta bassa la seconda per necessità ho dovuto farla con cosa avevo in frigo: gli emamame che mi servivano per un pesto. Consiglio più che giusto, grazie come sempre e ovviamente Olè, Marica
    @Acquaviva: è vero avrei potuto usare il coriandolo fresco che ci stava più che bene ma ci si arriva sempre dopo … grazie per il consiglio e Olè.

  • alessandra gennaro
    Posted at 16:57h, 02 maggio

    ad arrivare tardi, finisce che non hai più niente da dire! ottima tecnica, una delle migliori tortilla viste finora. Per gli edamame impazzisco e ti dirò che non li vedo affatto male, con le erbe : ma punterei di più sugli abbinamenti classici delle nostre fave e dei nostri piselli, mentuccia e maggiorana. Ma brava, comunque!

  • Marica
    Marica
    Posted at 10:11h, 01 maggio

    @MAI: GRAZIE PER LE DELUCIDAZIONI RIGUARDO LE UOVA, PENSO SIA NOSTRO DOVERE INFORMARE E CERCARE DI FARE DEL NOSTRO MEGLIO PER DARE ESEMPIO AGLI ALTRI CHE CI SEGUONO.
    ALTRA CURIOSITA’ è quella che le uova quando le acquisti sono nel reparto a temperatura ambiente quindi deduco che se la temperatura è costante secondo uno studio americano non c’è motivo di conservarle in frigo.
    Ecco il link: http://www.adnkronos.com/magazine/gastronomia/2016/06/28/frigo-temperatura-ambiente-ecco-per-scienza-come-conservare-uova_0pjjDJc2uHdMuAhO7A0cuM.html
    Buena tortilla y hola, Marica

  • Mai
    Posted at 22:47h, 30 aprile

    Marica io ho un legame con le uova che è più forte che con qualsiasi altro alimento. Mio marito dorme sogni tranquilli se sa che in frigo ce il baratolo di maionese, io invece se in frigo ho almeno 3 uova (sempre dispari). Mi piace molto che hai parlato di allevamento e di tipologia di uova e vorrei aggiungere che anche in frigo potremo tenere un pò di riguardo su dove tenerli. Perche nella porta del frigo non sarebbe neanche correto visto che quella si apre spesso e di conseguenza ha sbalzi di temperatura che a noi sembrano una cavolata ma per le uova no. E pure i fabricanti di frigoriferi si intestardiscono a metterli lì, nella porta! Il megrli sarebbe tenerli nella parte bessa del frigo e se è possibile in un recipiente aposta, tipo quello di plastica che tenevano le nonne… il me lo ricordo… andavo comperare le uova con quello!
    Dopo la parentesi uova, che ci tenevo, perche ci tengo anche alle gallina, devo dirti che la tua tortilla è rinbocata egreggiamente, la foto lo dimostra. L’unica cosa è che il timo io lo avrei messo per insaporire le patate, credo che aromatizarle con timo menta rosmarino o altre erbe aromatiche sia una buona idea.
    Pure a me piacciono da matti gli edamame, e come dici tu visto che un pò asiatica, la insalata la condirei con qualche goccia di soia al posto dell’aceto.
    Ecco… ora ho di nuovo fame!!!!

  • acquaviva
    Posted at 13:34h, 23 aprile

    gli edamame sono spesso abbinati in preparazioni che contengono uova nella cucina giapponese. Il timo ci sta benissimo, ma se sei curiosa di sperimentare ad Oriente la prossima volta magari usa anche qualche aroma tipicamente asiatico.

Post A Comment

Rate this recipe:  

Pin It on Pinterest

Share This