Totani piselli CBT

Totani piselli CBT

I totani con purè di piselli sono una ricetta che ho elaborato per partecipare al Contest  MtChallenge, che prevede di cucinare con la tecnica in sottovuoto a bassa temperatura. 

Il totano o todaro è un mollusco simile al calamaro che vive nei fondali sabbiosi nel Mediteraneo, la sua grandezza è variabile può essere anche molto grande; è meno pregiato del calamaro in quanto è meno tenero quindi in genere si cucina in umido ma la cottura in CBT lo rende morbidissimo.

La cottura sottovuoto è nata in Francia nel lontano 1974, a Roanne, nella Valle della Loira, presso un ristorante il Troisgros e serviva a prolungare la conservazione del Fois Gras senza modificarne il gusto ed il suo aspetto.

La tecnica precede di inserire il cibo crudo dentro una busta di plastica dedicata a questa cottura e messa poi sottovuoto con macchine professionali per sottovuoto e poi cotte ad immersione dentro l’acqua a bassa temperatura per un tempo determinato. Questa cottura permette di cucinare anche in anticipo visto che poi si può conservare in frigo o congelatore.

Ci sono poi tanti benefici in questa cottura visto che l’alimento non ha contatto con l’aria quindi non ossidando preserva il colore naturale e tutte le sue caratteristiche nutritive.

Io ho usato il sottovuoto della Food Saver a per cucinare la Crock pot (pentola che cucina a bassa temperatura costante) inserendo dentro la pentola il cestello del vapore per appoggiare la busta del cibo e poi ho riempito con l’acqua. Se volete buste totalmente dedicate al sottovuoto è possibile trovarle alla Metro, ingrosso di generi alimentati presente in tutte le città.


Totani piselli CBT
Autore: 
Tipo ricetta: Primo piatto
Cucina: Italian
Tempo di preparazione: 
Tempo di cottura: 
Tempo totale: 
Dosi per: 4/6
 
Utensili indispensabili: macchina per sottovuoto e per CBT (cottura a bassa temperatura)
Ingredienti
  • 800 g di totani
  • 400 g di piselli freschi o surgelati
  • 40 g di olio evo dei colli di Rimini
  • 20 g di mandorle a scaglie
  • 1 aglio fresco
  • sale marino
  • pepe di sumac
  • foglie di origano fresco o menta
  • 20 g di mandorle a scaglie
Preparazione
  1. Per prima cosa puliamo i totani ed inseriamoli dentro il sottovuoto con un cucchiaio di olio, poco sale e qualche foglia di origano fresco.
  2. Inserite nella Crock pot il cestello e l'acqua e la busta del pesce sottovuoto e cuocete per 30 minuti modalità LOW.
  3. Nel frattempo sbollentate i piselli in acqua bollente e salata per 2-3 minuti e ne scolate un pochino per usarli interi gli altri si frullano con l'origano fresco, un pò di acqua di cottura, l'olio evo e sale.
  4. Prendete un bel piatto capiente e servite sul purè di piselli i totani tagliati a fette, i piselli interi, qualche fogliolina di origano e le mandorle a scaglie.

Per aiutarvi nei tempi di cottura CBT in base all’ingrediente, riporto un elenco:

 

Marica
Marica Bochicchio
info@cookingwithmarica.net

Cooking With Marica - Cibo per la salute dei nostri occhi...

3 Comments
  • Avatar
    Alessandra
    Posted at 12:00h, 09 Giugno

    i totani sono la mia bestia nera: quando ero in Italia, mangiavamo solo quelli pescati da mio papà, praticamente una specie diversa al mese, e li preparava mia mamma, che ormai era diventata espertissima. Da quando vivo qui, ho a disposizione una specie sola tutto l’anno- e mi diventan sempre duri come suole. Mi sa che dovrò convertirmi a questa cottura, a quello che vedo 🙂 Brava!

  • Avatar
    Greta
    Posted at 15:50h, 05 Giugno

    Ciao Marica 🙂
    Verissimo questa tecnica ti permette di cucinare piatti molto salutari, di tenere quasi a 0 la quantità dei grassi in cottura io la uso moltissimo.
    Solo una domanda ho trovato il tempo di cottura ma non la temperatura che forse è la cosa più importante
    L’ultima cosa poi smetto ed è solo un suggerimento in più perché il piatto è già molto bello di suo, rosolare al volo i totani in padella dopo la cottura gli avrebbe dato un aspetto meno “ lesso “

  • Avatar
    acquaviva
    Posted at 15:20h, 23 Maggio

    appetitoso e bello!

Post A Comment

Rate this recipe:  

Pin It on Pinterest

Share This