Le Ricette
 

Cuori di radicchio trevigiano

Cuori di radicchio trevigiano

La cosa più importante che oggi voglio segnalare è che ho vinto il mio primo Contest, Venezia nel piatto, con la ricetta “Tramonto a Venezia: riso rosso con gamberi, moeche e vongole”. Sono ancora incredula e molto gasata per il successo di questa ricetta che vi consiglio di provare per la sua bontà ed eleganza. Mi rende ancora più felice il fatto di aver vinto con una ricetta per una delle città più belle al mondo: Venezia! Urrà, Vai e W l’Italia!


Amando il radicchio Trevigiano per il suo sapore amarognolo e unico, ho pensato di utilizzarlo per dei romantici flan. La cottura del radicchio è una rivisitazione di una ricetta di Heinz Beck, dal suo vecchio libro “Pasta”, che cuoce il radicchio con il Porto e la pancetta croccante. Quindi se vi avanza del radicchio la stessa ricetta potete utilizzarla per condire della pasta tipo dei grossi conghiglioni rigati come fa il maestro “Heinz Beck”. Spero prima o poi di andare a mangiare da lui ma al momento mi consolo con i suoi libri.

Utensili indispensabili:
  • formine di silicone a forma di cuore o pirottini individuali da forno
Ingredienti per 4 sformati:
  • 2 cespi di radicchio circa 300 g
  • 120 g di pancetta
  • 150 g di cipolla rossa
  • 5 dl di porto o vino dolce
  • 4 cucchiai di parmiggiano grattugiato
  • 200 ml di panna liquida
  • 4 uova
  • sale e pepe
  • olio extravergine di oliva
  • alcuni cucchiai di aceto bianco di vino
Procedimento:
  • eliminare la radice e la parte bianca più dura delle foglie del radicchio e sfogliarlo
  • lavare le foglie in acqua tiepida e aceto per togliere la nota amara; sgocciolare e tagliare a pezzettini
  • tagliare la pancetta a juliene e la cipolla a dadini molto piccoli
  • fare rosolare il tutto in una padella con 3 cucchiai di olio finchè la cipolla risulta morbida e la pancetta croccante
  • aggiungere il radicchio, fare insaporire un paio di minuti, mescolando, quindi bagnare con il porto.
  • fare evaporare, e cuocere a fuoco dove finchè il liquido non sarà ridotto
  • sbattere le uova con la panna e aggiungevi il condimento di radicchio lasciandone da parte un poco per guarnire il piatto, e da ultimo il parmiggiano
  • imburrare gli stampini, versarvi il composto e cuocete a bagnomaria per 40 minuti in forno a 180 °C
  • sformare i flan al centro del piatto, aggiungere attorno il condimento rimasto come nella foto.
Vino consigliato da Marco:

Morellino di Scansano “Heba” Fattoria di Magliano

Con questa ricetta partecipo al” Contest a Colori per il colore Blu-Viola” del Blog Profumi e Sapori

 

Marica
Marica Bochicchio
info@cookingwithmarica.net

Cooking With Marica - Cibo per la salute dei nostri occhi...

9 Comments
  • Marica
    Marica
    Posted at 14:23h, 01 aprile

    @nena: devi assolutamente comprare le forme di silicone, non si può vivere senza, sono magiche!

  • Nena
    Posted at 21:16h, 30 marzo

    CHe sfizio…mi mancano le forme in silicone, ma mi hai dato una buona scusa per andare a comprarli adesso:)) Auguri per la vincita! Mi piace moltissimo come li hai preparato il radicchio, segno la ricetta che voglio provare. Buonaserata,
    Nena

  • Marica
    Marica
    Posted at 08:30h, 29 marzo

    @giulia: grazie per i complimenti, sono graditi da una chef come te! sono una tua fan lo sai. ti aspetto a Bologna, ciao marica

  • Giulia
    Posted at 00:49h, 29 marzo

    Marica, carissima, congratulazioni!!! Sei grande!
    Ti volevo anche chiedere una cosina, ora ti scrivo l’email..
    baci,
    Giulia

  • Marica
    Marica
    Posted at 16:47h, 28 marzo

    @laura: il radicchio che uso è il Radicchio di Treviso, cespi lunghi e rossi screziati che assomigliano ad un fiore. E’ ottimo anche per il risotto e con la pasta con il sugo che propongo nella ricetta. un carissimo saluto anche a te, marica

  • laura
    Posted at 19:37h, 27 marzo

    Marica, ancora tanti complimenti per la vincita del contest.
    Questi piccoli flan al radicchio sono veramente invianti. Usi il radicchio trevigiano… cioè quello tardivo di treviso? Come ben sai ci sono più varietà di radicchio, però a mio parere il più pregiato è quello tardivo di treviso. Peccato che non sia sempre disponibile, però le ricette con questo tipo sono le più buone. Prossimamente ti segnalerò una ricetta molto raffinata che sono sicura apprezzerai. A proposito, ho comprato da poco delle piccole formine di silicone a forma di cuore, sembra proprio che stavo aspettando la tua ricetta. Un bacione, Laura

  • marica
    marica
    Posted at 16:07h, 26 marzo

    @carola: domenica festeggiamo sicuramente…! sono contenta di venire da te e condividere con le mie amiche blogger questo inaspettato premio!!!
    @stefania: sono così contenta che adesso voglio vincere sempre….

  • stefania
    Posted at 10:51h, 26 marzo

    Intanto complimenti per la tua vittoria! Sono cose che riempiono di orgoglio e soddisfazione. Poi … mmmm….questi cuori al radicchio … quanto mi piacciono! Grazie per aver partecipato al contest. Ti aspetto con altre colortissime ricette. Stefania

  • Carola
    Posted at 10:04h, 26 marzo

    complimenti Marica !! domani , brinderemo per festeggiare ;-)) ottimo flan al radicchio !

Post A Comment

Pin It on Pinterest

Share This